Concorsi per laureati nella Polizia di Stato

Concorsi per laureati nella Polizia di Stato

Vuoi sapere quali sono i Concorsi per laureati nella Polizia di Stato? In questo articolo andremo a vedere quali sono i Concorsi di Selezione per entrare in Polizia riservati ai candidati in possesso di una laurea.

In questo post andremo ad elencare i Concorsi per laureati nella Polizia di Stato. Molti giovani, infatti, dopo aver terminato il loro percorso di studi universitario decidono di provare la strada dei Concorsi militari per realizzare il loro desiderio di vestire la divisa. Vediamo, dunque, quali sono i Concorsi per entrare nella Polizia di Stato riservati ai candidati in possesso di una laurea.


INDICE
– Concorsi per laureati nella Polizia di Stato
– Concorsi per laureati Polizia: valutazione dei titoli


Concorsi per laureati nella Polizia di Stato

Come detto sopra, molti giovani uomini e donne, dopo aver ultimato il loro percorso universitario, decidono di voler sfruttare il proprio titolo di studio per avviarsi ad una carriera in divisa. Sono tanti i candidati che si presentano ai Concorsi per entrare nella Polizia di Stato esibendo tra i propri titoli proprio la laurea (triennale o specialistica). Come abbiamo più volte ripetuto in questo blog dedicato al mondo dei Concorsi in Polizia, il titolo di studio è uno dei requisiti base che viene richiesto in ogni bando di concorso. Ci sembra doveroso, dunque, capire quali sono i Concorsi per laureati nella Polizia di Stato, ovvero quali sono quei concorsi riservati ai soli candidati in possesso di una laurea.

Il primo concorso da inserire nell’elenco dei Concorsi per laureati nella Polizia di Stato è quello per diventare Commissari. Requisito indispensabile sia per i candidati al concorso interno, sia per i candidati al concorso pubblico, è il possesso di una laurea. In particolare, possono partecipare al Concorso Interno Commissario della Polizia di Stato gli appartenenti ai ruoli del personale della Polizia di Stato (si precisa che per il personale con qualifica inferiore a quella di vice ispettore o qualifica corrispondente è altresì richiesta un’anzianità di almeno tre anni di servizio effettivo alla data del bando) che:

siano in possesso di una laurea magistrale

  • in giurisprudenza
  • in scienze delle pubbliche amministrazioni
  • in scienze dell’economia
  • in scienze economico-aziendali
  • in scienze della politica

siano in possesso di una laurea specialistica

  • in giurisprudenza
  • in scienze delle pubbliche amministrazioni
  • in scienza dell’economia
  • in teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica
  • in scienze economico-aziendali
  • in scienza della politica

siano in possesso di un diploma di laurea conseguito presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario, equiparato ad una delle classi di laurea specialistiche o magistrali.

Al Concorso Pubblico per diventare Commissario di Polizia di Stato, invece, possono partecipare cittadini italiani in possesso di una laurea magistrale in:

  • giurisprudenza
  • scienze delle pubbliche amministrazioni
  • scienze dell’economia
  • scienze economico-aziendali
  • scienze della politica

– in possesso di una laurea specialistica in

  • giurisprudenza
  • scienze delle pubbliche amministrazioni
  • scienza dell’economia
  • teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica
  • scienze economico-aziendali
  • scienza della politica

– oppure, in possesso di un diploma di laurea conseguito presso una Università della Repubblica italiana o presso un Istituto di istruzione universitario equiparato.

Il Concorso per Commissari non è l’unico concorso che può essere inserito nell’elenco dei Concorsi per laureati nella Polizia di Stato. Anche i Concorsi per i Ruoli Tecnici possono essere riservati ai candidati laureati, almeno per alcuni reparti specifici. Difatti, al Concorso Pubblico per Direttori Tecnici della Polizia di Stato possono partecipare i cittadini italiani di età superiore ai 32 anni, in possesso della laurea specialistica (quinquennale) prevista per ciascun profilo professionale; al Concorso Pubblico per Ruoli Tecnici Medici della Polizia di Stato possono partecipare i cittadini italiani di età superariore ai 32 anni, in possesso di laurea specialistica in medicina e chirurgia, o del diploma di laurea in medicina e chirurgia rilasciato secondo il vecchio ordinamento, conseguita presso un’Università della Repubblica Italiana o presso un Istituto di Istruzione Universitaria equiparato. È inoltre necessario il possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo e dell’iscrizione al relativo albo.

Concorsi per laureati nella Polizia: valutazione dei titoli

Per i candidati in possesso di una laurea la possibilità di entrare in Polizia non passa solo dai Concorsi per laureati nella Polizia. Difatti, il loro titolo di studio potrebbe rappresentare un valore aggiunto nel loro percorso grazie alla valutazione dei titoli prevista in molti iter concorsuali. La commissione esaminatrice, dopo aver valutato i candidati sulle prestazioni che questi hanno avuto nelle varie prove culturali e fisiche previste, di volta in volta, nei concorsi, devono valutare anche i titoli e i brevetti in possesso di ogni concorrente. Ricordiamo, infatti, che per i concorsi in cui è prevista la valutazione dei titoli, i candidati devono dichiarare titoli e brevetti in loro possesso nel momento in cui presentano la domanda di partecipazione al concorso. Altresì, i candidati devono essere in possesso dei sopracitati titoli entro la data di scadenza del bando di concorso, altrimenti questi non vengono presi in considerazione.

Nello specifico, i candidati che partecipano al Concorso per i Ruoli Tecnici (per quei ruoli in cui non è prevista la laurea come requisito indispensabile) possono ottenere dei punteggi incrementali grazie al proprio titolo di studio, che risulta superiore a quello richiesto nel bando di concorso. Questi concorrenti, a seconda della laurea in loro possesso, possono ottenere fino a 9 punti che vanno a sommarsi a quelli accumulati nelle varie prove concorsuali e che potrebbero permettere loro di avanzare nella graduatoria finale, classificandosi nelle posizioni utili per l’incorporamente nella Polizia di Stato.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

Sei il primo a lasciare un commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.